lunedì 22 ottobre 2012

Presentazione Libro: Tutti a Berlino. Guida pratica per italiani in fuga


PRESENTAZIONE: "Tutti a Berlino. Guida pratica per italiani in fuga" Presentazione con gli autori - Venerdì 2 novembre alle ore 20.00 in presso Mondolibro - libreria italiana a Berlino

Pronti per la «deutsche vita»? 

Questa guida vi spiegherà come affrontare e risolvere i nodi cruciali della vita a Berlino: dalla registrazione anagrafica alla ricerca della casa (anche nell’ottica di un eventuale acquisto), dall’assistenza sanitaria alle prospettive di lavoro, dall’accesso al welfare fino al conseguimento della cittadinanza. Indirizzi, modulistica, consigli pratici: il tutto a portata di agile consultazione. 

Questa non è una guida turistica. È un manuale di sopravvivenza per tutti gli italiani che un bel giorno maturano l’idea di affacciarsi per qualche tempo o addirittura di trasferirsi nella capitale della Germania, metropoli a misura d’uomo e sulla bocca di tutti. Con qualche raccomandazione, però. A Berlino si pensa in tedesco, lo si parla alle poste, in banca, nei negozi e agli sportelli, e vige un sistema meno intuitivo di quel che sembra. Tutti a Berlino si propone di prendere per mano i migranti europei degli anni Duemila e di condurli

attraverso una selva di formulari, prospetti e cartigli di varia natura, passando per gap culturali e falsi amici. E se proprio si ha voglia di mettere le radici nella città che il sindaco Klaus Wowereit ha definito «povera ma sexy», questo libricino spiega anche come diventare cittadini tedeschi. Armati, va da sé, di santa pazienza e mostruosa disciplina.

Gli autori:
Simone Buttazzi (Bologna, 1976) vive a Berlino dal 2006. Ha cambiato casa due volte, è passato dall’assicurazione sanitaria privata a quella pubblica e per via del suo nome di battesimo viene apostrofato quotidianamente con l’appellativo di «Frau». Campa traducendo libri.

Gabriella Di Cagno (Bari, 1961) ha studiato e vissuto a Firenze e ha compiuto la sua «relocation» a Berlino nel 2007. Qui si è dedicata alle compravendite di immobili e al suo B&B a Kreuzberg, traslocando continuamente tra Est e Ovest per mantenersi in equilibrio. Nel tempo libero cucina in italiano.
In copertina illustrazione di Lorenzo Terranera 

Per contatti, novità e aggiornamenti visitate il blog
www.tuttiaberlino.eu
e seguiteci su twitter @tuttiaberlino
twitter: @tuttiaberlino


venerdì 19 ottobre 2012

VI SEGNALO NUOVO PROGETTO BILINGUE A PRENZLAUER BERG


Prendete nota se avete bambini che il prossimo anno devono andare a scuola (ovvero cominciano la prima elementare), per cui salutano il candido ritmo del Kita per cominciare la strada dell'apprendimento. E voi (mi ci metto anche io) preparate i fazzoletti, la lacrimuccia ci sta tutta!

Se siete della zona di Prenzlauerberg c'è una nuova scuola oltre alla Finow Schule a Schoneberg e la Hermna Nohl Schule a Britz che stando avvio ad un progetto di Bilinguismo. La Scuola si chiama Grundschule am Senefelderplatz e il prossimo 27 ottobre organizza una giornata di porte aperte.



Ecco tutti i particolari segnlatici dalla Associazione Verba Volant:


L’associazione Verba Volant e.V. è lieta di comunicarvi che il 27 ottobre nella scuola Grundschule am Senefelderplatz (www.schule-am-senefelderplatz.de) a Prenzlauer Berg, si terrà il Giorno delle porte aperte.
Come alcuni di voi forse sanno, in questa scuola dall’anno scolastico 2011/2012 è partito il nostro progetto di insegnamento dell’italiano (alfabetizzazione) per bambini di lingua italiana o bilingui.
 Dalle 10.00 alle 12.30 il programma prevede visite guidate nelle varie classi e il personale docente risponderà alle domande dei genitori.Dalle 12.30 alle 14.00, invece, Verba Volant ha organizzato una festa con concerto della band "...e la luna?" (www.elaluna.de) e un piccolo buffet italiano.
Per maggiori informazioni sul progetto vi invitiamo a visitare il nostro sito www.verbavolant-ev.de.
Vi aspettiamo!

martedì 16 ottobre 2012

PER SOLI ADULTI

...chi legge questo post scoprirà un posto divertente, unico e soprattutto passerà una bella serata...
c'è un luogo che alcuni conoscono e altri che non conoscono devono assolutamente conoscere, è un luogo unico e abbastanza indimenticabile, almeno dal mio punto di vista e soprattutto che nella sua semplicità permette di passare una serata divertente.

 Bildname: be_MG_6310.jpg

Sembra rimasto fermo agli anni quaranta e se non fosse per la musica ci si perderebbe nel tempo.
E' chiaramente un luogo fatto apposta per divertirsi, tanto che anche gli stessi camerieri, pur affannandosi tra i tavoli e la folla, sembrano a volte partecipare del divertimento...

E' un luogo per soli adulti, anche se nelle giornate di primavera e quelle estive, il giadino esterno è molto piacevole anche con bambini al seguto...ma questo è un post per soli adulti.

Quindi munitevi di baby sitter o di amici che tengano i vostri figli perchè quella sera si balla e si balla sino a tarda notte! Quella sera andate a ballare alla Ballhaus di Auguststr. a Mitte, ovvero da



E ballare fa bene...

Dunque se andate sul programma scoprirete che ogni sera ha la sua specialità:

lunedì salsa con il DJ Zapata
martedì Tango mit Hagen & Friend
mercoledì Swing con DJ T-INA & Friends
giovedì Cha-Cha, Waler e Co.
venerdì e sabato dalle ore 20 musica da ballare in libertà, di norma musica anni '80
domenica c'è la danza del tee e dei concerti

Chiaramente la serata che vi sponsorizzo maggiormente è quella del venerdì e del sabato. Si può anche mangiare, ma per avere un tavolo è d'obbligo la prenotazione reservierungen@ballhaus.de o al numero  0049-(0)30 282 92 95.

Durante la settimana, come indica il programma, per gli appassionati delle diverse danze è possibile non solo avere una sala da ballo a completa disposizione ma sono anche disponibili dei veri e prori corsi di danza  o ad esempio questo giovedì 18 c'è la festa d'autunno, con una danzatrice francese alle ore 24...

herbstball.jpg

Se poi volete mangiare vi consiglio la schnitzel o le bouletten, od anche il Wurst...la pizza anche non è male, mi sembra di aver inteso che il pizzaiolo è italiano...ma non vi appesantite troppo perchè le danze sono li li che arrivano e con ironia dovete buttarvi tra lal folla a ballare musica forse molte volte sentita, ma che in quel contesto diventa un gran divertimento...


 Bildname: _MG_1707 (1).jpg   Bildname: 211X7009.jpg

Se invece poi volete qualcosa di più articolato e magri più calmo, la Ballhaus organizza delle serate nel piano superiore, all'interno di una sala ancora abbellita da stucchi e specchi, spesso a lume di candela.
Le serate di norma propongono un concerto e una cena e non hanno prezzi esosi per quello che offrono. Si articolano in Gipsy Opera o Pasta Opera.

 Bildname: 080503 Bal(96).JPG

e ...buon divertimento, postate la vostra serata!


sabato 13 ottobre 2012

1,2,3 E MI DIVERTO PIù DI TE!

Scusate il titolo un po' sfizioso, ma oggi voglio raccontarvi una semplice cosa che ho fatto in casa con clementina, ma che sta rpducendo molto divertimento e creatività.

Giorni fa sono entrata in un bellissimo negozio di giochi per bambini, un luogo pieno di ogettini e cosine "deliziose". Ad un certo punto mi è caduto l'occhio su questo oggetto:



e ho pensato a quel triste, muto, muro bianco che ho in cucina e a quando preparo da mangiare e clementina non ha voglia di stare da sola in camera perchè le cominciano le prime paure e allora ho pensato "1,2,3 e mi diverto più di te!" e così ho tirato fuori dalla tasca 10 euri e mi sono portata quel piccolo contenitore a casa.
Di cosa si tratta, semplicemente di vernice colorata che una volta stesa diventa lavagna...quella lavagna per cui poi ci si può scrivere sopra e farci tutti i disegni che si vuole e poi cancellare.



Ieri sera quindi, nel giro di 1 ora  e mezza il gioco era pronto e questa mattina al risveglio una piccola sorpresa ha fatto capolino durante la colazione.



Ingredienti:
1 barattolo di tafelfarbe, io l'ho preso turchese, ma ci sono tanti colori, rosa, rosso, blu, fucsia, giallo, verde, nero e bianco
1 pennello
nastro adesivo di carta
e naturalemnte i gessetti per disegnare

Azione:
Selezionate l'area dove volete che la vostra lavagna sia inserita, circondatela con il nastro adesivo di carta, di modo che le sbafature non rovinino la vostra creazione. Prendete poi il colore e con il pennello spandetelo sul luogo prescelto. Sono secessarie almeno due mani, il tempo di asciugatura è abbastanza rapido e poi gessetti alla mano divertitevi!

giovedì 4 ottobre 2012

MACHT MIT E IL DIVERTIMENTO E' ASSICURATO: BERLINO CON GLI OCCHI DI CLEMENTINA COLOMBINA

Ieri giornta di celebrazioni Berlinesi, ma noi ci siamo defilate dagli appuntamenti istituzionali e abbiamo attraversato la città per andare a visitare il museo MACHT MIT,  che si trova a Prenzlauerberg e più precisamente in Senefeldestr.5, 10437 Berlin T +49 30 - 7477 8200 (orario 10.00-18.00)

Machmit RGB
Anche se la giornata in realtà avrebbe richiesto di passarla magari all'aperto, stesi su un prato a fare una grigliata, ho pensato che per evitare in ogni modo di essere intrappolata da compiti lavorativi da fare all'ultimo momento andare lontano dal computer il più possibile sarebbe stata la migliore prevenzione.
E poi erano mesi che mi frullava in testa questo programma e poi ne ho approfittato per potervi raccontare qualcosa da fare magari in giornate più grigie.

Con Clementina e la sua amica Helene siamo andate al Mach Mit Museum (come arrivarci), un piccolo Museo  costruito all'interno di una chiesa sconsacrata a Prenzlauerberg. Me ne avevno già parlato in molti equano clementina era piccola abitavamo non tanto lontano di li e qundi ci passavo ogni tanto ma la bambina non avrebbe apprezzato.



Direi infatti che è un museo adatto per i bambini dai 5 anni in su. Molto semplice nel complesso ma i bambini si divertono un mondo. Sarà che si sentono proprio a casa a loro, cioè la sensazione è che lo spazio sia loro, che possano occuparlo e correrci e fare un po' quello che volgiono. Il posto oltre a dei giochi permanenti ospita poi delle mostre temporanee, adesso ce n'è una alquanto commovente sui bambini soldato, sul problema della fame e dell'acqua nel mondo e sui campi profughi. Con delle semplici valigie o delle bottiglie attaccate a dei rami piene di acqua i bambini si immedesimano per quello che possono nel dramma dei loro coetanei meno fortunati.


Ma lasciando questi temi più gravosi, il resto dello spazio è fatto per giocare e soprattutto per fare. Le bambine sono volute rimaere 4 ore e sarebbero rimaste di più se io ad un certo punto non le avessi praticamente con la forza e la promessa di un gelato spinte fuori per andarcene, non ne potevo più, anche se per fortuna avevo passato gran parte del pomeriggio stesa su un letto messo a disposizione, credo per i bambini, ma in realtà popolato dai genitori, o seduta al bar su divertenti sedie reinterpretate.






Comunque le bambine oltre a scatenarsi in una specie di labirinto di scale che salgono e scendono









hanno potuto realizzare una corona di carta colorata con dei curiosi pastelli immersi per una notte intera nell'acqua e nello zucchero (diventano come degli acquarelli),



 un fischietto di cartone che fischia veramente, un piccolo drachen e degli animaletti con le castagne e gli stecchini...insomma la tipica semplicità berlinese che tanto stupisce noi mediterranei che chissà come mai abbiamo perso il gusto per le cose facili e semplici! Come al solito c'è molto daimparare dai bambini!








SCHEDA TECNICA DELLA GIORNATA:
necessità: buon umore, pazienza e magari un libro per l'adulto (io per fortuna ad un certo punto ho trovato un giornale); noi poi ci siamo portate il pranzo, ma il museo ha un bar che oltre al caffè, i succhi e le solite torte leccorniose, fa anche cose da mangiare
per arrivare: M10 fermata danziger - prenzlaueralle
partecipanti: mamma, figlia e in questo caso una amica, ma basta pure solo la famiglia
costo: 5,50 per i bambini sopra i tre anni e adulti