mercoledì 26 febbraio 2014

KOMISCHE OPER BERLIN. ALI BABA E I QUARANTA LADRONI


Per chi ha finalmente i figli che hanno raggiunto una età di 5 anni, consigliamo l´esperienza della Komische Oper Berlin.
Sarà infatti un evento magico da regalare ai vostri bambini e a voi.



Mia figlia quando é entrata non ha smesso di dirmi mamma ma dove siamo qui, a casa della principessa, qui luccica tutto? Mamma ma questo posto é un posto bellissimo, io vorrei poterci rimanere un po´di più, mi ha detto all´uscita.







Non fatevi impaurire dal prezzo dei biglietti, perché i posti anche più economici sono provvisti di una visione perfetta non essendo il teatro così grande e non essendoci colonne o altro nel mezzo.



Noi siamo andate a vedere Ali Baba e i Quaranta Ladroni. Un sabato mattina alle 11.00.



Un´opera che nasce dalle Mille e una Notte, composta dal compositore Turco Taner Akyol, che per la prima volta presenta un suo lavoro in un teatro Europeo.





Perché siamo andate a vedere Alí Babá e i Quaranta Ladroni? Credo perché proprio il fatto che un´opera turca venisse proposta in un teatro di Berlino ci sembrava rispondesse effettivamente all´ormai consolidato principio che questa è una città multi-culti. Particolare evidente non solo per il tema della storia, ma anche per gli strumenti nuovi inseriti nella orchestra tipicamente orientali come il Zurna o il Kaval.






Tutti quanti o quasi conosciamo la favola di Ali Baba e i Quaranta Ladroni, una storia che mente la guardavo non potevo evitare di pensare al suo scopo morale, che tanto forse potrebbe fare nel nostro Paese. Un cantastorie con le orecchie da Asino accompagna tutta la narrazione, fedele amico di Ali Baba. Molti sono i bambini coinvolti (probabilmente fanno parte del coro della Komische Oper) che si muovono a volte un po´ in difficoltà sul palcoscenico (ma queste sono cose che notiamo noi adulti). Quaranta o quasi sono i ladroni, tutti bambini, allegri e bravi ad interpretare la parte dei cattivi.
I bambini in sala sono incantati dalla favola, dai colori, dalla musica (abbastanza contemporanea), dagli attori che a volte interagiscono con loro. La comicità e´chiaramente parte fondamentale dello spettacolo, siamo comunque alla Komische Oper di Berlino. Si ride ma si ha anche un pochino paura, ma in modo fiabesco, leggero, quando il fratello ingordo viene ucciso dai Ladroni. Il canto si alterna al recitato e la favola in questo modo risulta comprensibile.







La matinée all´Opera con i figli è proprio bella. Belli i luoghi, bella l´ emozione di andare in un teatro con i propri figli, bella l´energia di festa e di allegria che si respirava, e chiaramente incredibile la magia del teatro.




La Komische Oper architettonicamente è fuori una struttura molto contemporanea, ma internamente conserva il fascino del vecchio teatro con lampadari in cristallo che luccicano e stucchi in oro.

Divertente poi la situazione.



Il teatro occupato dai bambini, che ne fanno da padrone e che chiacchierano o commentano (rigorosamente alla tedesca, toni bassi e rispettosi) mentre lo spettacolo va avanti. Come lo stesso spettacolo, colorato, avvincente, allegro e per nulla pauroso, ma comunque ricco di tensione e dinamismo.



I costumi sono belli, un punto a suo sfavore la scenografia, forse volutamente troppo povera, perché nella stessa presentazione che viene fatta sul sito della Komische Oper non si è voluto cadere nel kitsch
“aber ohne Morgenland-Kitsch”.  Ma forse un po´piú di fiabesco e luccichio non ci sarebbero stati male.

Insomma un´altra bellissima cosa di cui approfittare a Berlino.

P.s all´entrata troverete un signore che vende dei buonissimio Bretzel e dentro due bar in mezzo ad una finta giungla dove poter prendere un caffè o altre bevande.

BUON DIVERTIMENTO!

COSTO. 

da 10 a 32 euro

PROSSIME REPLICHE.
MÄR '14
Mi
Di
So
Mo
APR '14
Mi

mercoledì 19 febbraio 2014

MARKTHALLE NEUN ... per chi vuole saperne di piú


Il Mercato al coperto situato a Kreuzberg vicino a Kottbusser Tor ha una lunga storia cominciata nel 1891 e che ha avuto diverse vicende nella sua gestione fino a rischiare di essere chiuso per mancanza di pubblico che ha visto diminuire sempre di più la presenza dei produttori locali con i loro banchetti,  sino alla loro completa scomparsa e all’avvio del degrado del mercato.



Intorno al 2009 la scelta di un comitato di quartiere di opporsi alla sua distruzione per vendere lo spazio a società immobiliari che ne avrebbero fato nuove costruzioni e ridargli vita con un progetto ambizioso ma estremamente ben congeniato che ne riporta in auge la sua destinazione iniziale, quella di mercato, coniugandolo con la ricerca della qualità enogastronomica.



Il team che ha voluto realizzare tutto questo è un gruppo di persone quasi quarantenni che come sottotitolo al loro progetto hanno voluto scrivere  „Halle für alle“, bunt, voller Leben, nicht ganz so streng ökologisch, für alle eben." L´obiettivo, dimostrare come “altro-cibo” e “altri-consumatori” sono possibili anche in città. Prodotti Regionali, a km 0, bio, carne e pesce che derivano da allevamenti sostenibili e dove il benessere dell´animale sono al primo posto, hanno ridato vita ad uno spazio dove il commercio al dettaglio e la piccola produzione di qualità si  offrono in opposizione alla filosofia del discount che ha fatto del cibo una merce da impoverire sino a renderla alle volte anche tossica pur di ottenere prezzi stracciati.



Da segnalare inoltre una buonissima birra che viene prodotta nei sotterranei del Mercato. Io non amo la birra, ma questa é decisamente buona, cercatela e degustatela!



Contemporaneamente vengono inoltre proposti Progetti ed attività che vanno a braccetto con questi principi.
Oggi la Markthalle Neun vanta il risultato di essere uno dei punti di rferimento per la "movida " Berlinese da un range di etá che parte dai 18 per arrivare ai 60. Il giovedí sera si apre alle 18:00 e da vita all´aperitivo cena piú intrnazionale di Berlino. E´possibile trovare infatti piatti cucinati in loco ma provenienti da culture di tutto il mondo, e per noi italiani ancheil cannolo siciliano o l´arancino.



Il venerdí e il sabato invece il mercato locale dalle 10-18. Solo prodotti quasi km 0 e Bio. Non solo da comprare e portare a casa ma anche da degustare in loco. Se siete con i bambini vi consigliamo di andare verso le 11.00 cosí da avere modo di gustarvi le prelibatezze senza ritrovarvi nella calca che si forma dalle 12.30. Un piccolo spiel plaz accoglie e tiene a bada i bambini al centro del mercato.



Dal lunedí al sabato inoltre il Mercato propone il servizio "cantine-café" ovvero di ristorazione a pranzo.



Insomma non mi resta che augurarvi BUON APPETITO E BUON DIVERTIMENTO:

venerdì 7 febbraio 2014

BERLINALE GOES KIEZ - OVVERO LA BERLINALE DIETRO L´ANGOLO




E´ tempo di BERLINALE, ieri la grande apertura, il Gala, é la 64 e Berlino é al centro dell´attenzione del mondo come città europa della cultura, del ben vivere e del caro vita ancora accessibile, quindi ieri il Gala é stato incredibile, tutti volevano esserci e pochi erano gli esclusi.



Noi, che siamo comuni mortali e che in fondo del red carpet ci interessa piú o meno, siamo invece attratti dalla proposta cinematografica che un Festival come questo ci propone.



Il Programma é infinito, le sezioni tante, quindi proveremo a raccontarvi a pezzi quello che più ci colpisce.



Esiste una rassegna che si chiama "BERLINALE GOES KIEZ", che pensiamo possa interessarvi.
Ovvero a seconda del quartiere in cui siete potrete trovare parte dei film proiettati nel cinema locale, e non i film di seconda scelta, ma proprio quelli in concorso.



Quindi armatevi di curiosità, e cercate il cinema più vicino a casa vostra e BUONA VISIONE!


sabato 1 febbraio 2014

BERLINALE - NON SOLO FILM

Arriva lo Street food proposto da Markthalle Neun Berlin Kreuzberg e Slow Food Germany 

Dal 6 al 16 di febbraio è di scena la Berlinale, uno dei festival di Cinema più importanti nel panorama internazionale della settima arte.
La Berlinale, oramai arrivata alla 64esima edizione, offre diversi soggetti e temi.
Ma in questa sede vogliamo raccontarvi di un evento collaterale.

Quest´anno in collaborazione con Markthalle Neun Berlin Kreuzberg e Slow Food Germany per la prima volta proporrà d´innanzi al Festival uno Street Food Markt, dando così la possibilità per gli avventori del Festival di gustare sei diverse produzioni culinarie: Heisser Hobel, Big Stuff Smoked Barbecue, Mr. Susan, Glut & Späne, ¡Ándale Arepas! und Café 9. (Pagina FB dell´evento)
Tutti prodotti di qualità e fatti a mano, dolci e salati, caldi e freddi.



Con questa partnership, Markthalle Neun vuole dimostrare come anche il cibo di strada possa essere preparato con ingredienti sani e di qualità e proposto a prezzi competitivi.
Insomma continua il lavoro di promozione di un cibo di qualità e spesso biologico, cominciato con la ri-apertura della Markthalle Neun a Kreuzberg nel 2009.



Il Mercato al coperto ha una lunga storia cominciata nel 1891 e che ha avuto diverse vicende nella sua gestione fino a rischiare di essere chiuso per mancanza di pubblico che ha visto diminuire sempre di più la presenza dei produttori locali con i loro banchetti,  sino alla loro completa scomparsa e all’avvio del degrado del mercato.
Intorno al 2009 la scelta di un comitato di quartiere di opporsi alla sua distruzione per vendere lo spazio a società immobiliari che ne avrebbero fato nuove costruzioni e ridargli vita con un progetto ambizioso ma estremamente ben congeniato che ne riporta in auge la sua destinazione iniziale, quella di mercato, coniugandolo con la ricerca della qualità enogastronomica.
Il team che ha voluto realizzare tutto questo è un gruppo di persone quasi quarantenni che come sottotitolo al loro progetto hanno voluto scrivere  „Halle für alle“, bunt, voller Leben, nicht ganz so streng ökologisch, für alle eben." L´obiettivo, dimostrare come “altro-cibo” e “altri-consumatori” sono possibili anche in città. Prodotti Regionali, a km 0, bio, carne e pesce che derivano da allevamenti sostenibili e dove il benessere dell´animale sono al primo posto, hanno ridato vita ad uno spazio dove il commercio al dettaglio e la piccola produzione di qualità si  offrono in opposizione alla filosofia del discount che ha fatto del cibo una merce da impoverire sino a renderla alle volte anche tossica pur di ottenere prezzi stracciati.
Contemporaneamente vengono inoltre proposti Progetti ed attività che vanno a braccetto con questi principi. Da qui l´idea di una partnership con la Berlinale, una partnership che vuole portare la cultura del cibo sano anche sulle strade.
Lo Street Food Markt sarà aperto tutti i giorni della Berlinale dalle ore 12 alle 23. Mentre dalle 8 di mattina sarà proposta la colazione.

BUONA VISIONE E SOPRATTUTTO BUON APPETITO!